Colazione ayurvedica semplice, improvvisata, equilibrata

Dispensa quasi vuota, solo un mezzo pacchetto di farina di grano saraceno, 2 mele solitarie con qualche noce nel cesto della frutta, che fare per una colazione domenicale?

Stempero con acqua 200 g di farina di grano saraceno in una ciotola fino alla consistenza di una pastella fluida, nel frattempo che riposa un po’, sbuccio le mele le taglio a fettine sottilissime, le passo dolcemente sulla padellino antiaderente fino ad ammorbirle un po’. Faccio scendere una piccola quantità di pastella sul padellino antiaderente ottenendo uno strato di 1-2 mm al massimo, cuocio a fuoco lento da entrambi i lati. Compongo la crep con uno strato di mele, due gherigli di noci un po’ sbriciolate, un cucchiaio abbondante di miele e un pizzico di cannella, se ci fossero state delle uvette le avrei certo aggiunte!

Davvero gustose e leggere accompagnare con almeno due tazze di tè verde.

Ottimo il grano saraceno durante la stagione invernale anche se sta finendo, ha proprietà riscaldati ed è ottimo rimedio contro la stanchezza e il deperimento organico, in particolare durante la stagione fredda.

Il grano saraceno è:

  • antiossidante
  • antinfiammatorio
  • ottimo contro il colesterolo cattivo e la pressione alta
  • energizzante
  • utile per regolare l’intestino grazie alle fibre
  • consigliato in caso di celiachia visto che è privo di glutine
  • utile contro la ritenzione idrica grazie al potassio

Il miele è un alimento “miracoloso” nell’alimentazione ayurvedica, si tratta di un alimento Prabava, ossia dalle proprietà particolari, speciali. Sostanze che hanno diverse proprietà rispetto alla loro composizione. Sono come delle eccezioni. Il miele appunto, è astringente e dolce, dovrebbe rinfrescare, invece riscalda.

Il suo apporto è energizzante, e allo stesso tempo antiKapa, ma senza eccedere!

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Esserenza Blog

Articoli correlati

Elena Carafa

Elena Carafa

Fondatrice di Esserenza

Artista e designer
Terapista ayurvedica
Operatrice in discipline Bio Naturali DBN
Reg. Uff. Reg. Lombardia n.29-2020/TA29

Ho imparato nell’esperienza delle cose che l’arte, come la intendo io, è quel momento che si presenta ogni volta che vogliamo afferrare la nostra essenza. L’arte per l’arte non mi è mai interessata, a me interessa la magia che s’infonde nella relazione essere umano, spazio, tempo, materia. Lo scopo finale è il processo, ossia conoscersi sperimentando, approfondendo e provando: è farne esperienza diretta, appunto, solo così si trasformano continuamente le nostre esistenze, sempre in nuove forme, come nel gioco spontaneo che un bambino può fare con un legnetto su una spiaggia.

Ho osservato e studiato molto i giochi dei bambini e come gli adulti vivono i propri ambiti di conoscenza e sviluppo di sé stessi; da queste osservazioni dirette ho delineato una modalità che applico in tutte le attività che faccio e faccio fare: cerco sempre di creare quello spazio magico dove possano avvenire processi trasformativi di significato. L’arte, le pratiche dello Yoga e dell’Ayurveda, così come altre discipline o tecniche diventano “ambiti”  dove possono realizzarsi tali processi.

Attività

collettive individuali adulti

bambini adolescenti

per:

la Danza della Luna

Calendario lunisolare

linka qui sotto per vedere il progetto

Progetti & Oggetti

Iscriviti alla newsletter

per ricevere articoli e aggiornamenti su corsi e attività.