Si muove il vento, installazione

Terra, Acqua, Fuoco, Aria, Spazio siamo fatti dei 5 elementi e tutto ciò che ci circonda lo è. “Si muove il vento” è il primo dei cinque lavori che vogliono sottolineare un percorso nel bosco che ha bisogno solo di essere vissuto con calma, tracciato passo passo, odorato, ascoltato, quasi in meditazione. Si può percepire la vera essenza del bosco fatta di piccoli movimenti, lievi come il vento (ARIA) che sposta le foglie e i rami, fatta del profumo della terra (TERRA) e dell’umidità del muschio (ACQUA), dello spazio (SPAZIO) che ti sovrasta e si apre sopra di te fra le cime degli alberi e i loro tronchi, del calore di quei piccoli raggi di sole (FUOCO) che penetrano tra il fitto fogliame. Sono i cinque elementi che possono fare entrare in contatto con la creazione, perché secondo l’antica scienza medica indiana l’Ayurveda, i cinque elementi sono ciò di cui l’uomo è costituito ed è anche fatto l’universo creato. Per questo motivo quando siano in ambienti pienamente naturali ed il più possibile incontaminati ci sentiamo bene, ci rilassiamo, guariamo, è perché ritroviamo l’ancestrale contatto con la nostra stessa natura e la riverberiamo in tutte le nostre cellule.
Se vuoi partecipare ad alcune esperienze, contattami e sarò felice di accompagnarti nel tuo viaggio di consapevolezza.

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Esserenza Blog

Articoli correlati

Elena Carafa

Elena Carafa

Fondatrice di Esserenza

Artista e designer
Terapista ayurvedica
Operatrice in discipline Bio Naturali DBN
Reg. Uff. Reg. Lombardia n.29-2020/TA29

Ho imparato nell’esperienza delle cose che l’arte, come la intendo io, è quel momento che si presenta ogni volta che vogliamo afferrare la nostra essenza. L’arte per l’arte non mi è mai interessata, a me interessa la magia che s’infonde nella relazione essere umano, spazio, tempo, materia. Lo scopo finale è il processo, ossia conoscersi sperimentando, approfondendo e provando: è farne esperienza diretta, appunto, solo così si trasformano continuamente le nostre esistenze, sempre in nuove forme, come nel gioco spontaneo che un bambino può fare con un legnetto su una spiaggia.

Ho osservato e studiato molto i giochi dei bambini e come gli adulti vivono i propri ambiti di conoscenza e sviluppo di sé stessi; da queste osservazioni dirette ho delineato una modalità che applico in tutte le attività che faccio e faccio fare: cerco sempre di creare quello spazio magico dove possano avvenire processi trasformativi di significato. L’arte, le pratiche dello Yoga e dell’Ayurveda, così come altre discipline o tecniche diventano “ambiti”  dove possono realizzarsi tali processi.

Attività

collettive individuali adulti

bambini adolescenti

per:

Progetti & Oggetti

Iscriviti alla newletter

per ricevere articoli e aggiornamenti su corsi e attività.